3.2.12

Le ragioni della pirateria degli eBook

OGGI L'ASSOCIAZIONI DEGLI editori ha diffuso un comunicato in cui dice una cosa allucinante: su 25 libri di carta in classifica, 17 hanno una versione eBook legale, 19 una versione pirata. La cosa allucinante è che ci siano più libri digitalizzati e diffusi dai "pirati" che non nei canali legali e appropriati. Pazzesco!

Invece, il tasso complessivo di pirateria dei 19mila libri digitali risulta molto elevato ma almeno inferiore alla produzione legale: meno di 15mila titoli sono stati sprotetti (o scannerizzati ex novo).

Money Quote: “La pirateria sta mettendo a rischio il mercato nascente degli ebook in Italia, non possiamo non combatterla”.

Fare la coda lunga dei libri digitali e mettere prezzi appropriati (da 99 centesimi a 2,99 euro) secondo me sarebbe un ottimo modo per contrastare la pirateria. Ah, e royalties del 50-70% agli autori.

6 commenti:

Carmen ha detto...

È veramente incredibile come il mercato editoriale stia seguendo passo passo gli errori fatti dal mercato discografico.

mario ha detto...

non capisco: 17+19 fa 36.

Antonio ha detto...

17 < 19, questo era il senso...

Anonimo ha detto...

Non imparano mai...
L'ingordigia li strozzerà, i costi di un ebook per la casa discografica sono MOLTO inferiori a quelli di un libro di carta!!
Niente stampa, niente distribuzione, niente invenduti...

Eppure ce li vorrebbero fa pagare quasi uguali...

Cazzi loro.
:)

Anonimo ha detto...

Errata corrige e "lapis friulano":

casa discografica -> casa editoriale.

:)

Bugfixer ha detto...

Al momento un e-book si trova alla metà o meno del prezzo di copertina. E' ancora troppo, ma la strada è quella. Speriamo che la capiscano fino in fondo...