28.8.11

Nuove professionalità: "specialista di slide show"

SE, VENTI ANNI fa, avessi saputo che questo era il futuro del giornalismo, sarei andato volentieri a lavorare in banca come suggeriva mio nonno.

Money quote: Per un giornalismo sostenibile emergono nuovi ruoli, oltre ai blogger e reporter multimediali.
1. «Ottimizzatore di titoli»: un tempo funzionavano le battute ad effetto, oggi devono invogliare il clic e contenere le parole chiave per finire su Google.
2. «Social media reporter»: naviga per intercettare le news (per esempio su Twitter) e verificarne l’attendibilità.
3. «Detective dei dati»: sa dove trovare le informazioni, le analizza e sceglie quando e come condividere le notizie che ne emergono (Wikileaks insegna).
4. «Curatore capo»: sostiene il caporedattore centrale facendo da filtro alle troppe informazioni che lo sommergono.
5. «Giornalista esplicativo»: risponde alle domande che restano inevase dalle notizie.
6. «Redattore virale»: promuove il proprio giornale, richiamandolo ovunque in Rete ed evidenziandone le parti più interessanti per aumentarne la visibilità.
7. «Specialista di slideshow»: crea gallerie fotografiche, bilanciando senso giornalistico e capacità tecniche.
8. «Crowdsourcer»: coinvolge gli internauti più inclini a fare giornalismo e li utilizza al meglio.
9. «Creatore di ebook»: perchè i giornali in formato iPad e simili è una delle poche forme di media digitali che la gente sembra disposta a voler pagare.
10. «Sviluppatore Web»: quelli esistenti sono autodidatti, ma è un ruolo sempre più necessario nei giornali per continuare a innovare le edizioni online.

2 commenti:

mario ha detto...

sono in banca da 28 anni, e sarei disposto anche a fare il redattore virale pur di cambiare mestiere

viagra online ha detto...

Pretty good post. Ho appena imbattuto il tuo blog e volevo dire che ho apprezzato molto leggere il tuo post sul blog.