28.7.10

La moderna villeggiatura all'epoca dei carpiati da favola

IL TENUTARIO INFORMA la spettabile clientela che, causa Carpiato Leggendario (Carpiatus Carpiatus detto talvolta anche Carpiatus Hokutonokenianum) in agguato non appena passano i mesi più caldi, nel periodo estivo praticamente qui non c'è nessuno.

Indipercui, adesso siamo tutti in vacanza. Svaccati sulla spiaggia, addormentati sui pratoni in quota, cullati in barca o ninnanannati in aeroplano: fate voi, avete capito il senso. Ci si rivede quando torno, in buona sostanza. Mi raccomando, divertitevi ma con giudizio e la sera coprite i pupi, che viene su un'arietta che si potrebbero infreddare. Signora mia, lei mi capisce.

Buona villeggiatura a tutto il mondo (come traduce Google dal francese).

25.7.10

Yo, parents!

FORSE UN NUOVO formato per la tavola di Doonesbury che viene disegnata ogni domenica da Garry B. Trudeau. Chi può dirlo?

16.7.10

Bollettino per i naviganti

IL MONDO È mobile. Le schede telefoniche per cellulari attive sul pianeta sono passate dai 720 milioni di dieci anni fa agli attuali 5 miliardi, secondo quanto rileva l'Itu. Solo due anni fa veniva superato il traguardo del primo miliardo. Ogni giorno, sono circa due milioni le linee di telefonia mobile che vengono attivate nel mondo. Merito soprattutto dei paesi Bric, cioè Cina, India, Brasile e Russia. Sono 1,6 miliardi le attivazioni avvenute in questi paesi nel quadriennio 2006-2009. L'Africa, dal canto suo, accelera: in due anni ha raddoppiato arrivando a quota 450 milioni, con una penetrazione della telefonia mobile pari al 40% della popolazione. In quel continente vengono utilizzati anche come bancomat e strumento di pagamento (con tecniche alquanto improvvisate, ma affidabili), proprio come faranno anche da noi in un prossimo futuro inserendo chip e sensori Rfid.

La previsione di crescita dei cellulari comunque è impressionante: nel mondo arriveremo a quota 50 miliardi nel 2020. E adesso cominciano a cambiare anche la fisionomia dei cieli europei. Dalle nostre parti non va di moda l'idea di dare internet wi-fi a bordo degli aerei come invece accade negli Usa (l'ho provata in prima persona su un Boeing 757 di Delta da San Francisco a New York-JFK qualche mese fa: strabiliante, a ricordarsela è un vero pensiero stupendo). Invece, in Europa la connessione dei cellulari alla rete dei dati di Internet è "chiusa", mentre si permette l'uso degli sms e la ricezione e invio di telefonate. Adesso a permetterlo è la volta della Spagna, che ha adottato ufficialmente la normativa che segna le modifiche tecniche e di sicurezza autorizzando l'uso delle picocelle a bordo dei velivoli e l'accensione dei telefoni (ma solo in quota dai 3mila metri, non durante le fasi di decollo e atterraggio).

Comunque, gli spagnoli firmano una normativa che in realtà segue quel che già fanno molte compagnie aree nei cieli europei, mediorientali, asiatici e australiani. A dare il servizio ci sono infatti già: Ryanair, TAP, bmi, Qantas, Emirates, Malaysian Airlines, Royal Jordanian, Wataniya e Virgin Australia. Per far da ponte ai telefonini si usa il satellite, con banda passante alquanto limitata (quindi non si possono gestire più di un ristretto numero di telefonate in contemporanea) e gran rottura di scatole dei passeggeri circostanti. Un po' come il telefono che prende anche in metropolitana.

Bye Bye, Jornal do Brasil

LO VENDONO DAL lontano 1891 (l'anno prossimo farebbero 120), è di opposizione dura ma pura, e cesserà la pubblicazione il prossimo settembre. Passerà tutto all'online lo storico quotidiano brasiliano Jornal do Brasil. Fra i precursori della rete in Brasile, adesso ne diventa obtorto collo un fautore: licenzia due terzi dei 180 dipendenti (giornalisti inclusi) e i lettori per poter ancora sfogliare digitalmente le pagine del loro quotidiano preferito dovranno sborsare circa 4 euro al mese.

11.7.10

Hope it's a girl!

FINALE MONDIALE, MA Doonesbury arriva sempre (prima o poi), come ogni domenica, dalla matita di Garry B. Trudeau.

7.7.10

Being dumb

NE AVREMMO TUTTI bisogno. Una strepitosa Goldie Hawn con Dean Martin. Duetto registrato a un certo punto degli anni Sessanta. Mi chiedo se oggi una cosa del genere riuscirebbe ad andare in televisione. Comunque, meravigliosa.

6.7.10

Kindle Graphite

LO CHIAMANO "KINDLE Graphite". Si tratta della rinnovata versione del Kindle "grande" di Amazon, con nuovo chassis, prezzo più contenuto di 110 dollari e che dovrebbe andare a conquistare la sua ampia e comoda nicchia nel fianco dell'iPad. Arriva nei negozi Usa da domani. Chissà quando arriveranno i libri in italiano.

4.7.10

Chill, Dad

LA LUNA DI miele è finita oppure no? Per Garry B. Trudeau, l'autore di Doonesbury la cui tavola domenicale potete sempre trovare in questo Post, direi quasi di si...